Mondo Tag · Pensieri Sparsi

30 Days Writing Challenge – 20


Nell’apprendere che avrei trascorso ben due settimane a casa la prima cosa che ho pensato è stata: Yaaaay! Avrò tantissimo tempo da dedicare al mio blog!
Potrò scrivere con tutta calma, elaborare nuovi post, curare la rubrica che ha visto luce qualche settimana fa e magari programmare qualche post per quando il tempo libero sarà solo un ricordo dal retrogusto dolce amaro.

giphy14

Ok, se proprio devo essere onesta il primo vero pensiero è stato: Avrò più tempo per lo shopping! Ma successivamente ho davvero pensato a quanto ho affermato poc’anzi.
iwxdzdt
La verità è che da quando sono a casa trovare del tempo per riuscire a mettere nero su bianco pensieri e parole è divenuto difficile quanto tenere soldi nel mio portafogli: un’impresa a dir poco impossibile.
giphy15
Per quanto possa sembrare che io abbia rinunciato all’idea di portare a termine la challenge che avevo iniziato, non è assolutamente così; ho solo bisogno dei miei tempi.
Ora più che mai!
30-day-writing-challenge2
Giorno 20 – Le infatuazioni per tre celebrità.
[Solo tre, ma davvero????]
giphy-1britney
▶️ Raul Bova
Avrei potuto menzionare la fissazione che da piccolina avevo per Roberto Baggio pur non capendo nulla di calcio seguendolo, esattamente come faccio adesso, sono in occasione dei mondiali e degli europei; sarei passata per una bambina figa ma poco onesta. Quella per Baggio era una sorta di riverente adorazione, nulla a che vedere con quella strana sensazione di subbuglio allo stomaco che mi aveva fatto desiderare di divenire all’istante la principessa di un regno dimenticato da dio invaghita dell’istruttore di windsurf conosciuto in Sardegna dopo essere fuggita per non sposare il principe babbasone che avrebbe salvato fondoschiena e regno di papà.
2
Nel momento stesso in cui l’ho visto comparire dal mare come un sirenetto ho deciso che un giorno ci saremmo sposati e avremmo avuto una miriade di bambini; poco importa se in quel momento non avevo ancora idea di come effettivamente si faceva un bambino. Li avremmo comprati alle brutte o saremmo andati per campi a cercali sotto i cavoli se proprio fosse stato necessario.
large1
▶️ Ashton Kutcher 
Se penso che la mia adorazione per questo uomo è iniziata dopo aver guardato il film più stupido che io abbia mai visto mi chiedo ancora come sia possibile aver trovato così tanta perfezione in un solo uomo.
sddefault
Insomma quanto sia bello è un dato oggettivo [se non la pensate in questo modo sono disposta a darvi il numero del mio oculista che, fidatevi, è un primario davvero bravissimo]; quanto sia intelligente e brillante è stata una piacevole scoperta investimento dopo investimento; quanto sia sensibile lo dimostra ogni giorno un poco in più [avete visto il suo discorso al senato?].
tumblr_inline_n7l0ruzr3s1ssoiqt
Sto ancora sprecando parole per spiegare la perfezione?
tumblr_moih1cpf4i1rc1xlho1_500
▶️ Nick Carter [il biondino dei Backstreet Boys]
Come sia stato possibile passare da Raul Bova a Nick Carter è mistero a cui neanche Alberto Angela sarebbe in grado di dare una spiegazione razionale, eppure questo biondino dai tratti lievemente femminei mi ha praticamente lobotomizzato il cervello circa venti anni fa.
tumblr_lqi8gvy64a1qc87gbo1_400
Insomma a guardarlo adesso so benissimo perchè non mi passa questa ossessione adolescenziale, sia chiaro non ho ancora gusti cosi strani come da ragazzina. O forse si!!!
giphy16
E adesso tocca a voi?
Avete delle celebrity’s crush imbarazzanti rinchiuse nel cassetto?
Conservate qualche fissazione per un personaggio famoso in un angolo remoto del vostro cervello?
Continuate a sperare di ritrovarvi un giorno nello studio della De Filippi ed essere parte di una storia di un regalo?
tumblr_macs00hua51rwktko_large
Confidatevi con me, non siate timide!
Pensieri Sparsi

30 Days Writing Challenge – 7


Gne gne gne!!!
Credevate che anche oggi avrei skippato il mio post quotidiano, beh sbagliavate.
Non fare tanto la figa che ci avevi pensato a saltare questa impellenza.

doh-gif_thumb

Dopo un intenso pomeriggio di shopping e liti con il mio maledetto iPhone, mi sento pronta ad affrontare questo fantastico sabato sera in compagnia di Maria [le cose o si fanno bene o non si fanno proprio, mi sembra giusto]. Quindi quale momento migliore per fare un salto qui, sperando che la vostra serata sia migliore della mia.200

Giorno 7: Elenca 10 canzoni che ami in questo periodo.

30-day-writing-challenge2

Uhmm simpatico quesito volto a mostrare ai miei followers i miei fantastici gusti musicali. Bene, ma non benissimo.
∎  Million Reasons – Lady Gaga
Non amo questa canzone, semplicemente l’adoro.
I’ve got a hundred million reasons to walk away
But baby, I just need one good one to stay

tumblr_ohisk4czuf1rvvk8yo1_r1_400

∎  Let it go – Frozen soundtrack
Con il freddo di questi giorni non riesco a togliermela della testa, ma non è solo quello.
A kingdom of isolation,
and it looks like I’m the Queen

let_it_go__by_jan_jane-d73khqj

∎  Hate when you’re gone – Aj McLean
Prima o poi troverò qualcuno che mi dedicherà parole del genere.
I hate it when I see you crying
You say you’re okay but you’re lying
And more than the dark hates the dawn
I hate it when you’re gone

tumblr_n4jrqjihf01ts7f01o1_500

∎  Skyler Grey – Coming Home
I’m coming home
Tell the world I’m coming home
Let the rain wash away
All the pain of yesterday
I know my kingdom awaits
And they’ve forgiven my mistakes
giphy16

Perfect Illusion – Lady Gaga
It wasn’t love, it wasn’t love
It was a perfect illusion

giphy19

∎  Comunque andare – Alessandra Amoroso
Perché ho bisogno di ricordarmi che ferma non so stare, che nonostante tutto devo continuare nel mio cammino.
Comunque andare
Anche quando ti senti morire
Per non restare a fare niente aspettando la fine
Andare perché ferma non sai stare
Ti ostinerai a cercare la luce sul fondo delle cose
tumblr_m2wcgg63ov1r99f4t

∎   Shape of you – Ed Sheeran
Every day discovering something brand new
I’m in love with the shape of you

giphy17

∎  Halfway There – Nick & Knight
Cause I’m halfway there to lovin you so wait there for me
And there’s nothing that I wouldn’t do to be where you be
But I can’t say those words right now that you want to hear
I’ll meet you at the finish line I just need a little more time
But I will be there

giphy18

Mi arrendo, ascolto musica random…non ho altre canzoni preferite al momento e soprattutto non riesco a ricordare i titoli delle canzoni con cui mi fisso, spesso neanche i nomi dei cantanti. Sto invecchiando.
tenor2
E voi? Con quale canzone siete in fissa in questo periodo?
Avete suggerimenti per me?

Pensieri Sparsi

Il Blues del Viaggiatore


E’ martedì…e stamane non riesco proprio a ricordare dove ho riposto la mia voglia di sorridere; non che abbia voglia di cercarla in questo momento ma mi piacerebbe quanto meno essere a conoscenza di dove sia finita.

tumblr_inline_mr2karndz51qz4rgp

Ci sono persone che, tornate da un viaggio, non fanno in tempo a mettere piede in casa che hanno già disfatto la valigia, messo a lavare i vestiti sporchi, suddiviso i vari souvenir da donare ad amici e parenti, scaricato la scheda SD della fotocamera sul computer e collocato nelle giuste caselle della memoria i momenti appena vissuti…e poi ci sono io che, dopo ormai più di una settimana, ancora fisso il vuoto cercando di costringere la mia mente a tornare alla realtà.

q3nvz6dyq26s3wmvadlw_fails-6

La valigia l’ho riposta ieri, iniziavo a temere di ritrovarmi alla porta qualcuno del programma Sepolti in casa e non sarebbe stato propriamente carino [il borsone è ancora mezzo pieno, ma non ditelo a nessuno]; l’ho osservata per giorni giacere inerme ai piedi del mio letto, fissarmi sconsolata per quella posizione di limbo a cui l’avevo rilegata attribuendone la colpa alla mia famigerata pigrizia. Quella posizione di limbo in cui mi ero rintanata io stessa.

nobody-cares

Era quasi consolatorio vederla ancora li per terra, semiaperta, come se fosse in sospeso tra quello che ormai era terminato e quello che avverrà in seguito; quella sciocca sensazione a cui aggrapparsi, l’illusione che tutto quello che ho vissuto non potesse essere davvero finito. Un mero inganno della mia mente.

dean

Ho sempre vissuto di depressione post viaggio, allontanarsi dalla monotonia della propria vita, anche se per pochi giorni, regala nuove prospettive da cui osservare il tutto al proprio rientro; vivere lontano dai doveri e dalle preoccupazioni, poi, regala alla mente quell’irrefrenabile desiderio di essere nomade per sempre. Vivere in un sogno per circa una settimana e ritrovarsi la scrivania piena di scartoffie al proprio ritorno ti uccide lentamente dentro, ti spegne come un alito di vento sulla flebile fiamma di una candela.

anigif_enhanced-27508-1414456504-1

Faccio fatica ad abituarmi nuovamente a quello che avevo lasciato alle mie spalle, ai ritmi e alle persone della mia quotidianità, ai loro discorsi e alle loro vite che risuonano così lontane dalla mia. Sorrido distaccata, annuisco fingendomi partecipe mentre con la testa sono lontana…mentre con la testa sono ancora via.

tumblr_static_daydream

Lo chiamano Blues del Viaggiatore, una melodia triste che accompagna i giorni del ritorno a casa. Io lo definirei Sindrome da Adele, sarà che quando ci siamo salutate, o poco prima, c’era una sua canzone alla radio e i nostri occhi si sono riempiti di lacrime in un istante ma la mia mente non smette di mandarmi in loop immagini dei momenti vissuti, ricordi in bianco e nero come in quei video che piacciono tanto a Maria De Filippi.

tumblr_nx7qmx00wb1uy3pj8o1_500

E in un certo senso la depressione post viaggio è proprio questo, perché la vita di tutti i giorni a volte sembra proprio un videogioco pieno di bug, che continua solo a forza di scatti irreali e saltelli inutili. [cit.]

original

E’ una malinconica tristezza, una mancanza insistente, un desiderio irrefrenabile di scappare via; è una lotta alla sopravvivenza per non soccombere alle emozioni che ti schiacciano. E’ una fase transitoria…

giphy3

…fino al prossimo viaggio.

Pensieri Sparsi

No, Maria, io esco!


image

Non credo sia possibile definire post questo mio insieme di parole messe insieme un pò a caso; sono febbricitante  [benvenuto, maledetto autunno] e nell’indecisione sul restare a letto per tutto il pomeriggio, nutrendo il mio sofferente lato maschile che si prepara a scrivere il testamento già dalle prime linee di febbre, o vestirmi ed uscirmene per un caffè prima di tornare al lavoro, rimandando il testamento a stasera, mi sono concessa del sano zapping pomeridiano.

image

I cartoni animati sono finiti, va sottolineato, e in un moto di profondo masochismo sono rimasta incastrata sul famosissimo programma pomeridiano di Maria De Filippi; non fate gli snob che tutti avete quanto meno a mente la fastidiosissima sigla di Uomini e Donne!!!
Premesso che io amo e venero i programmi trash che mi fanno perdere fiducia nel genere umano, guardando queste poche scene una sola parola riecheggia prepotentemente nella mia mente: perché?

image

Perché invece di cambiare canale sto guardando queste due galline litigare su chi è più falsa tra le due?
Sei falsa come la morte! Anche le tue scarpe sono false.
Perché sto guardando questi due beoti lanciare lanterne, litigarsi le donne, offendersi gesticolando come degli ossessi buttando a caso parole come educazione e rispetto? Sparare frasi random con fare filosofico.
Io sono talmente avanti che, mentre voi state andando, io sto già tornando.

image

No, Maria, io esco!