Pensieri Sparsi

Mi salvi chi può.


Come fate a capire cosa scrivere quando avete la testa piena zeppa di cose che vogliono trovare posto sul foglio vuoto dinanzi a voi?
Sembra quasi che solo adesso che, finalmente, dopo un’eternità io abbia trovato voglia e tempo di sedermi di fronte a questo spazio bianco i pensieri nella mia testa abbiano deciso di mettersi a ballare una rumba rendendomi complicato il tentativo di metterli in ordine.

1586fef0-e25c-0133-1f85-0e1a8cd64d33

Avrei così tanto da raccontare…ma non so da dove iniziare. Oh, sai che novità.
La verità è che è un mese che succedono cose per cui mi ritrovo a pensare questa cosa qui devo assolutamente raccontarla sul blog e poi semplicemente di sera arrivo così stanca e infastidita dal rumore dei tasti sulla tastiera del mio pc che aggiornare il blog diviene l’ultimo dei miei pensieri. Arrivo così stanca che non riesco neanche più a trovare forza e voglia di andare in palestra (regaliamoli i soldi di questo abbonamento eh), così stanca che non riesco più a seguire decentemente una serie televisiva (ci credereste se vi dicessi che prima ne seguissi almeno 15 diverse a settimana?), così stanca che troppo spesso le parole di chi mi circonda non trovano spazio nella mia testa.

tumblr_inline_nafspk2cuu1slto11Il punto è che da quando ho cambiato mansione a lavoro sono decisamente più stanca, più esaurita (io ancora mi domando perché le barche non si spostino da sole eh), più ansiosa rispetto alle cose da fare il giorno dopo, più maniaca del controllo con i miei post-it, i miei evidenziatori, la mia agenda e i miei mille quaderni, spesso più confusa (devo decisamente migliorare il mio switch italiano/inglese)…eppure sono decisamente più soddisfatta.

tenor_zpskulamuq6Ed è strano sapete? Perché, per quanto io sia consapevole di aver studiato per essere un architetto da grande, nell’ultimo mese credo di aver assunto le mansioni più svariate: sono stata un pò avvocato, un pò facchino, un pò agente di viaggi, un pò assicuratore, un pò segretaria, un pò ragazza del caffè, un pò la nuova tizia dell’ufficio marketing e comunicazione, un pò social media manager, un pò controllore, un pò l’assistente del capo,  un pò trasportatrice di brochure e cassette degli attrezzi vari…si ok, a tratti brevi, sono stata anche un poco architetto.

giphy

Lo sto facendo di nuovo, anche qui: quando smetto di lavorare…parlo di lavoro. 
AIUTATEMI!!!
tumblr_n0buw7dlsx1sfoav0o1_500
Mi rendo conto che dopo tutto questo delirio vi sarà complicato credere che ho delle distrazioni inquietante questo periodo, che avrei mille e trecento cose a cui pensare quando finalmente lascio l’ufficio/il cantiere/la barca/l’ennesimo posto in cui sono dovuta andare. 
Ma se vi dicessi che le distrazioni attualmente mi mettono più ansia cosa mi rispondereste?

giphy1

Questo post è un delirio ma è il frutto della consapevolezza che i prossimi 19 giorni saranno un’unica ed infinita corsa, perché mi sono resa conto solo oggi che mancano appena 19 giorni e ho ancora fin troppe cose per pensare anche solo lontanamente di essere pronta ad affrontare tutto questo.

Rachel-AHHHHHHHH

Mi salvi chi può!

 

Pensieri Sparsi

Consigli per la gestione della rabbia, ne abbiamo?


Ho bisogno di sapere di non essere la sola!

Ho bisogno di sapere che li fuori c’è qualcuno che ha il mio stesso problema; ho bisogno di sapere che la rabbia è un ospite indesiderato ed ingestibile ovunque, non solo quando bussa alla mia porta.

Perché ci sono dei giorni che, porca di quella miseria, è davvero complicato riuscire a non commettere un omicidio; quei giorni in cui mi genera un moto d’ira anche semplicemente il respiro di chi mi sta accanto. Non è una bella cosa, eh.

Sono quei giorni in cui, senza neanche stare a dirlo, ti ritrovi in macchina con il demente di turno che ti taglia la strada o il gruppo di ciclisti che di camminare il linea assolutamente non hanno idea di come si faccia; ti ritrovi a ricevere messaggi che hai bisogno di leggere e rileggere più volte per evitare di rispondere con un’acidità tale da far impallidire persino lo yogurt; ad ascoltare frasi che risuonano come sirene fastidiose alle mie orecchie…a vedere il mondo come fa un toro quando vede rosso.

Voi come affrontate questi momenti? Come gestite la rabbia? #CersasiConsigliDisperatamente

Pensieri Sparsi

No.


Oggi non è una buona giornata. Il cuore batte forte nel petto, mi fa quasi male; il respiro è difficoltoso, come se qualcosa mi comprimesse lo sterno; la testa è leggera e pesante allo stesso tempo. Mi sento di annegare, mi guardo intorno e non sono nemmeno in acqua; mi sembra di morire ma le 92 pulsazioni al minuti mi ricordano che il cuore ancora batte. Ho la nausea, e il caffè appena preso non credo abbia aiutato. Non so se posso farcela. Respiro a lungo. Conta o canta. Non riesco a fare nessuna delle due cose. Fisso il vuoto ma distolgo subito lo sguardo, sento che potrei perdermi. Vorrei piangere, probabilmente urlare mi aiuterebbe ma non saprei cosa dire. Sto male. Oggi sto male e non so perché. Sento l’ansia che mi uccide e mi ritrovo qui a vomitare parole a caso, pensieri confusi, cercando di placare questo malessere che mi brucia dentro. Vorrei spegnere i pensieri. Ho bisogno di spegnere questi cazzo di pensieri, ma non trovo l’interruttore. Non ce l’ho io l’interruttore. Voglio spegnere tutto, ne ho bisogno; ma non so come fare e questo mi fa impazzire al momento. Sto male, ma non lo so spiegare; sto male e non lo voglio raccontare, eppure riverso in questo spazio il buio che mi sta divorando da quando ho aperto gli occhi stamane.

Oggi non posso farcela!

Pensieri Sparsi

Ricci o lisci???


Stare a casa e avere del tempo libero mi porta ad avere dubbi esistenziali di vitale importanza, domande e curiosità a cui sento l’esigenza di dare una risposta, dilemmi logoranti che….va beh avete capito che sto per porvi una domanda banalissima a cui sento il bisogno [si chiama egocentrica cusiorità] di dare una risposta.

Capelli lisci o capelli ricci?

Lasciarli come Madre Natura me li ha donati o cercare di domarli nella ricerca dell’ordine?


Secondo voi come stanno meglio?

Mondo Tag · Pensieri Sparsi

30 Days Writing Challenge – 15


E anche questa settimana è arrivato il Lunedì [leggesi anche OdiaDì, come l’ho soprannominato da un bel pò ormai] ed è stato più strano e complicato del solito: nonostante il tenero risveglio grazie al solito amore di NC, oggi mi aspettava l’ennesima prova di questo periodo da superare. L’ennesima dimostrazione che a piccoli passi forse davvero si possa andare un pò più lontano.
raw.gif
Una giornata intensa, non c’è che dire, fatta di piccoli tasselli che pian piano stanno andando al loro posto. Nel giro di poche ore mi sono trovata ad affermare Anche questa è fatta! E credetemi, in questo periodo, non è roba da poco.
tumblr_lp7ant9bxi1qacyb2o1_500Sciroccata, guarda che è mercoledì oggi!!!
In verità, ne sono consapevole; semplicemente volevo sottolineare quanto io ci avessi davvero provato a rispettare i tempi ma poi qualcosa deve essere andato storto. Adesso due sono le cose: o fingiamo che sia Lunedì [ma non ci penso proprio eh] o ci illudiamo di vivere in una parallelismo spazio temporale nel quale oggi è esattamente il giorno dopo il 14esimo e andiamo avanti.
In fin dei conti anche oggi la giornata è iniziata con il solito amore di NC, quindi, direi che si può fare.
75f3409b27416fbbed81f705b94faa45
Giorno 15 – Descrivi la tua giornata punto per punto.
Davvero credete che possa interessare a qualcuno?
30-day-writing-challenge2
La mia sveglia, dal lunedì al venerdì, suona alle 7:29 non un minuto prima nè uno dopo e la prima cosa che faccio, ancora con gli occhi semichiusi, è quella di afferrare il mio telefono per staccarla prima che Nick Carter inizi a cantare decretando ufficialmente l’inizio di una pessima giornata. Nonostante la consapevolezza di avere solo 30 minuti, 35 al massimo, per prepararmi ed uscire di casa, mi ostino puntualmente ad utilizzare almeno una decina di essi per la passeggiata social del mattino.
img2.thejournal.ie.gif
Faccio ammenda chinando il capo ma, non importa a che ora io sia andata a letto la sera prima, difficilmente riesco a mettere piede fuori dal letto se prima non ho controllato: Twitter, Instagram, Facebook, Bkstg, i risultati delle sfide di Covet Fashion, come stiano vivendo nella mia città di Sim City; hai visto mai possa essere accaduto qualcosa di assolutamente sconvolgente ed imperdibile nelle ore che ho dedicato al sonno.
kim-2
Trovata la forza di abbandonare il letto [Piumone mio adorato, ti amo. Non mi dimenticherò di te.] e di affrontare una nuova giornata, prima ancora di capire di essere viva per davvero sento lo spasmodico bisogno di caffè; fosse possibile farei delle vere e proprie iniezioni endovena di caffeina [se solo gli aghi non mi terrorizzassero cpsì tanto] per abbandonare lo stato catatonico simlZombie con cui mi affaccio ad un nuovo giorno.
non-cincischi
Capirete anche voi che, a questo punto, il tempo che mi resta per lavarmi, vestirmi e smettere di essere uno zombie si riduce ad una decina di minuti, quindici al massimo; sconfiggere lo scorrere inesorabile delle lancette del mio orologio è il mio obiettivo quotidiano e, oh no, non ci pensate proprio: svegliarmi prima o smettere di perdere tempo sui social non è assolutamente contemplato.
avatar
Recuperato il cibo per il pranzo, salutati gatto, madre e ovviamente nonna, che ogni mattina mi raccomanda alla Madonna che mi possa accompagnare nel mio cammino, dato il buongiorno al cane ed imprecato contro chi ha parcheggiato in modo da rendermi complicato uscire di casa con l’auto, inizia ufficialmente la mia giornata o, per meglio dire, circa quelle 11 ore quotidiane in cui una sola domanda riempie la mia mente: Perchè diavolo ho abbandonato il mio amato piumone questa mattina?
tumblr_o6oo88fmyd1tiq97xo2_500
Un’ora di macchina, quattro ore di lavoro, un’ora di pausa pranzo, quattro ore di lavoro, un’ora di macchina.
Telefonate, mails, documenti, attestati, faldoni, visite mediche, DPI, noia, finti sorrisi, distrazioni facili [Twitter e NC segneranno la mia fine prima o poi], odio, ancora noia, bisogno di scappare. Manca poco ormai.
tinacipollarigifanimatecitazioniuominiedonnevitasumarte02
E’ circa alle 18:00 che ritorno a vivere. Una telefonata a farmi compagnia nel mio ritorno a casa, piacevole routine a cui non potrei più rinunciare, una voce amica per tornare alla vita lasciandomi alle spalle ansia e stress, pensieri cupi e frustrazioni, per tornare a ridere e pensare alla leggerezza della vita, per sentirmi meno sola, meno grande e meno noiosa/annoiata.
tina-miley
La mia giornata punto per punto, davvero qualcuno ancora sta leggendo?
Oh bene, siamo arrivati all’entusiasmante momento del mio ritorno a casa. Yaaaaay. Al mio saluto ai nonni che da quando hai cambiato lavoro ci manchi a casa, il racconto delle rispettive giornate e dei miei progetti accanto alla stufa mentre il nonno mangia e la nonna si lamenta che oggi fa più freddo degli altri giorni, tutti i giorni.
tumblr_nf1g2lwcty1qkoeepo1_500
E’ in queste ore che durante la mia settimana si concentra, in fin dei conti, per davvero la mia vita: shopping fatto al volo, recupero di telefilm, organizzazioni varie ed eventuali, cazzeggio con l’iPad e/o con i miei fratelli, ingozzamento di patatine e/o caramelle, chiacchiere, lagne e tanta fantasia.
tumblr_mxelfjdyel1s7ub96o2_400
E’ prima di tornare dal mio amato piumone che, fantasticando sull’arrivo del weekend, colleziono attimi di vita, mi lascio uccidere dalle ansie e pianifico come salvarmi dalla routine sperando di incontrare un uomo ricco ed affascinante che finalmente mi regali la vita da Paris Hilton che ho sempre meritato.
tumblr_nbh8qjuqcf1qmbwdqo1_500
Uhmm, c’è ancora qualcuno lì?
Se si, battete un colpo.
Il Salotto di Angel ★

Il Salotto di Angel ★ #1


Sono una pessima padrona di casa!
Dopo tante moine per invitarmi nel mio Salotto, vi ho lasciato sull’uscio di casa ad attendere di entrare per troppo tempo.1433194460-kept-waiting-hp

È tipico di me, lo stupore, come reazione, non è neanche minimamente contemplabile; se avete un po’ di pazienza vi accompagno per mano a fare un giro nei meandri della mia testolina contorta.
anigif_enhanced-2154-1430539063-5
Immaginare di trovarvi all’interno della mia testa, ovviamente popolata dagli esserini di Inside Out che lottano con il vecchietto barbuto di Esplorando il corpo umano per definire a chi sia stata affidata la leadership di tutto questo caos. Nel bel mezzo dell’ennesima faida tra Gioia e il Maestro, mentre di fatti mi stavo lavando i denti, è spuntata un’idea:
Potrei aprire un nuovo spazio sul blog: il Salotto di Angel. giphy22

Il suono delle sirene ha annunciato l’arrivo dell’illuminazione bloccando, di colpo, tutti i presenti: PERICOLO, PERICOLO! UNA NUOVA IDEA!! animation1

Gioia ha iniziato a saltellare per tutta la stanza [uhmm speriamo sia ben arredata] battendo le mani e lanciando gridolini striduli:

E’ un’idea fantastica. Sarà una cosa divertentissima! Piacerà a tutti!dworr_f-maxage-0

Disgusto ha storto il naso roteando gli occhi abbandonandosi ad un lungo sospiro:

Che schifo! E’ un’idea terribile.giphy21

Rabbia ha iniziato a scalpitare mentre un irruento fuoco è divampato sulla sua nuca:

Non abbiamo tempo. Non abbiamo bisogno di altri impegni, di altre scadenze. Dobbiamo distruggere quel maledetto blog. t6bkht

Paura si è nascosto di corsa in un angolino riparato, ranicchiato in posizione fetale, ginocchia al petto mentre terribili tremori hanno iniziato a pervadergli tutto il corpo:

E’ pericoloso. Un’esposizione del genere potrebbe finire per farci male. Aiutooooo!!!635982446934756418-1674077008_tumblr_nr3mx0s5va1swhyllo3_r1_500

Tristezza, ancor prima di capire le reazioni degli altri, si è accasciata a terra abbandonandosi al suo oblio:

E’ un’idea terribile, non piacerà a nessuno. Non badate a me, lasciatemi qui a soffrire e lagnarmi. Soffro troppo per rialzarmi.tumblr_ns5x2svxmj1u7n54ro1_500

Il Maestro, ignorando totalmente l’intera faccenda, è tornato immediatamente a concentrarsi sull’ennesima colonia di virus che sembra aver preso di mira il mio sistema immunitario, lasciando i bambini a fare giochi da bambini [e sei un pò un vecchio di m…. eh] lavandosi totalmente le mani dalla pungente questione.1280x720-ebt

Come avrete ben notato, alla fine è stata Gioia a prendere in mano le redini e a decidere, senza pensarci poi così tanto, che poteva essere sicuramente una buona idea e, con un sorrisino irriverente sulle labbra, ha digitato il post con cui vi ho invitato nel mio fantastico Salotto.oozx1_f-maxage-0

Si ma dopo tutto questo blaterare, nel Salotto ancora non ci siamo entrati!?!
E pure voi avete ragione! Il punto è che Paura e Tristezza devono aver legato e imbavagliato Gioia insediandosi nella cabina di controllo, mentre Maestro ancora cerca di preservare il mio sistema immunitario, e hanno iniziato a rimpire la mia mente con i loro pensieri.
Hai visto quanta gente ha risposto?
E adesso che ti inventi?
Penseranno tutti che questa storia è una cazzata pazzesca.
Nessuno leggerà più il tuo stupido blog.

Non hai argomenti interessanti.

large

E’ sempre lo stesso processo:
Penso sia una cazzata pazzesca e nessuno mi darà credito: la faccio!
La gente mi da credito: vado in panico e mi blocco.

Tutto nella norma insomma. Che bella cosa la mia testolina. 764045

Ma voi siete ancora sull’uscio di casa mia, o forse non più dopo tutto sto poema insensato, e sarei estremamente maleducata se non vi facessi entrare; i pasticcini sono pronti, la cioccolata calda è sul fuoco [per chi mi aveva chiesto le birre, quelle sono già al fresco nel frigo insieme alla scorta di patatine] e, in realtà, la testa mi brulica di domande per voi.

zjdk7

Istinto o razionalità? A cosa date ascolto quando avete bisogno di prendere una decisione, importante o meno che essa sia?

 giphy23

Ho bellamnte scartato la domanda che mi frullava in mente quando ho deciso di dare vita a questo nostro spazio, perchè dopo tutto questo sproloquio credo che la domanda più corretta da porre oggi non potrebbe essere diversa.I giri della mia mente ve li ho raccontati, volendone fare una sintetica analisi [lo so che uso la parola sintetica in modo impreciso ma voi provate sempre a contestualizzarla con la mia essenza] credo che, quando ho bisogno di prendere una decisione, potrei definirmi un perfetto mix tra razionalità e istintività.

14487268_909608925811579_984343149180616704_n

Non vedo l’ora di leggere le vostre risposte.

ex7rs37

Ps: Ho trovato particolamente interessante questo post sulle decisioni e lo scrivere, magari potreste dargli un occhio anche voi.
Pensieri Sparsi

Warning!!!


Non sono mai stata brava a valutare le persone, lo dimostra il fatto che la mia migliore amica è quella tipa un pò strana che mi divertivo a prendere in giro perchè troppo invadente e appiccicosa nei miei confronti, il mio ex storico era il più brutto della classe il primo giorno di scuola al liceo, e tutte quelle persone a cui nella vita ho dato fiducia a primo impatto si sono definite delle grandissime fregature.


Si dice che crescendo si impara e che tutti gli errori fatti nella vita servono per spiegarci lezioni che diversamente non avremmo mai appreso; mi rendo conto che due sono le cose:

– Non sono ancora cresciuta.

– Sono diversamente sveglia e non imparo dai miei errori di valutazione.


Fatto sta che se mi sentite dare giudizi positivi su qualcuno, beh fate attenzione: potrebbero essere dei serial killer e la vostra vita potrebbe essere seriamente in pericolo.

Io vi ho avvisato!