Pensieri Sparsi

𝟹/𝟹𝟼𝟻


𝚀𝚞𝚎𝚕 𝚖𝚘𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘, 𝚚𝚞𝚎𝚕𝚕’𝚒𝚜𝚝𝚊𝚗𝚝𝚎 𝚒𝚗 𝚌𝚞𝚒 𝚕𝚎 𝚍𝚒𝚝𝚊 𝚜𝚒 𝚌𝚑𝚒𝚞𝚍𝚘𝚗𝚘 𝚊𝚝𝚝𝚘𝚛𝚗𝚘 𝚊𝚒 𝚖𝚊𝚗𝚒𝚌𝚒 𝚍𝚒 𝚞𝚗 𝚜𝚊𝚌𝚌𝚑𝚎𝚝𝚝𝚘 𝚕𝚞𝚌𝚒𝚍𝚘 𝚎 𝚊𝚗𝚌𝚘𝚛𝚊 𝚙𝚎𝚛𝚏𝚎𝚝𝚝𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚎 𝚕𝚒𝚜𝚌𝚒𝚘, 𝚎 𝚝𝚞𝚝𝚝𝚎 𝚕𝚎 𝚏𝚊𝚗𝚝𝚊𝚜𝚝𝚒𝚌𝚑𝚎 𝚌𝚘𝚜𝚎 𝚗𝚞𝚘𝚟𝚎 𝚊𝚕 𝚜𝚞𝚘 𝚒𝚗𝚝𝚎𝚛𝚗𝚘 𝚍𝚒𝚟𝚎𝚗𝚝𝚊𝚗𝚘 𝚝𝚞𝚎, 𝚊 𝚌𝚘𝚜𝚊 𝚜𝚒 𝚙𝚞𝚘̀ 𝚙𝚊𝚛𝚊𝚐𝚘𝚗𝚊𝚛𝚎? 𝙴’ 𝚌𝚘𝚖𝚎 𝚛𝚒𝚎𝚖𝚙𝚒𝚛𝚜𝚒 𝚕𝚊 𝚋𝚘𝚌𝚌𝚊 𝚍𝚒 𝚙𝚊𝚗𝚎 𝚝𝚘𝚜𝚝𝚊𝚝𝚘 𝚎 𝚒𝚖𝚋𝚞𝚛𝚛𝚊𝚝𝚘 𝚍𝚘𝚙𝚘 𝚊𝚟𝚎𝚛 𝚏𝚊𝚝𝚝𝚘 𝚕𝚊 𝚏𝚊𝚖𝚎 𝚙𝚎𝚛 𝚐𝚒𝚘𝚛𝚗𝚒. 𝙴’ 𝚌𝚘𝚖𝚎 𝚜𝚟𝚎𝚐𝚕𝚒𝚊𝚛𝚜𝚒 𝚊𝚕 𝚖𝚊𝚝𝚝𝚒𝚗𝚘 𝚎 𝚛𝚎𝚗𝚍𝚎𝚛𝚜𝚒 𝚌𝚘𝚗𝚝𝚘 𝚌𝚑𝚎 𝚎̀ 𝚜𝚊𝚋𝚊𝚝𝚘. 𝙴’ 𝚌𝚘𝚖𝚎 𝚒 𝚖𝚘𝚖𝚎𝚗𝚝𝚒 𝚖𝚒𝚐𝚕𝚒𝚘𝚛𝚒 𝚍𝚎𝚕 𝚜𝚎𝚜𝚜𝚘. 𝚃𝚞𝚝𝚝𝚘 𝚒𝚕 𝚛𝚎𝚜𝚝𝚘 𝚜𝚌𝚘𝚖𝚙𝚊𝚛𝚎 𝚍𝚊𝚕𝚕𝚊 𝚖𝚎𝚗𝚝𝚎. 𝙴’ 𝚞𝚗 𝚙𝚒𝚊𝚌𝚎𝚛𝚎 𝚙𝚞𝚛𝚘, 𝚊𝚜𝚜𝚘𝚕𝚞𝚝𝚘, 𝚝𝚘𝚝𝚊𝚕𝚎.

(𝚂𝚘𝚙𝚑𝚒𝚎 𝙺𝚒𝚗𝚜𝚎𝚕𝚕𝚊)

Perché ci sono dei giorni in cui la tristezza bussa alla tua porta, i pensieri si fanno pesanti e non sai neanche davvero il perché. Giorni in cui sembra tu ti senta un po’ persa, un po’ vuota, un po’ assente. Giorni in cui ti senti in balia degli eventi; rinchiusa su un treno in corsa di cui hai dimenticato la destinazione.

Sono esattamente quelli i giorni in cui devi amarti di più.