Pensieri Sparsi

30 Days Writing Challenge – 8


Oops, I did it again.
Ci sarà un motivo se ho sempre adorato questa canzone di Britney, non di certo sono una brava a giocare con i cuori degli uomini, sia ben chiaro, è più la mia incapacità nel non ripetere errori e/o ritrovarmi in situazioni che mi fa sentire tanto mio quell’Oops.

Ancora un giorno saltato in questa challenge e, a sto giro, potrei stragiurarvi che non è stata colpa mia ma dell’atmosfera domenicale [e della maledetta Apple] che, nonostante i buoni propositi, ti trascina in un loop di accidia e fancazzismo dal quale è impossibile riemergere, o quasi.

Insomma, ieri avevo tutte le intenzioni di scrivere il mio bel post, barare anticipandomi anche quello di oggi e, cosa ben più importante, aprire le pagine del mio Salotto [nonostante le ansie da prestazione dovute ad un consenso inaspettato per l’idea]; in realtà, pur non essendomi svegliata tardi, ho ebetato lasciandomi vincere dalla pigrizia e da quei giochini da cui dovrei iniziare a disintossicarmi, pranzo di quelli lunghi domenicali ed estenuante lotta con il mio Melafonino che, sembra evidente, trova estremamente divertente farmi impazzire. [Trovati un fidanzato che lavora alla Apple. – è stato uno dei suggerimenti di mia sorella].


Se mi chiedeste Essenzialmente, quindi, cosa hai fatto ieri?

Tirando le somme, l’unica risposta plausibile è: Praticamente nulla, o quanto meno nulla di cosa avevo programmato nella mia mente. 

Ma oggi è un altro giorno, non che sia migliore visto che è lunedì [di una settimana che per me sarà composta da quasi tutti lunedi], e abbiamo un giorno da recuperare. 


Giorno 8 – Condividi qualcosa contro cui lotti.


Credo che questo sia il posto dove ne ho parlato di più ultimamente, il luogo dove ho lasciato fluire i miei pensieri e le mie preoccupazioni senza troppe remore, senza il pensiero di essere giudicata, forse non capita e magari condannata. A guardarmi dall’esterno, mi rendo conto che potrebbe sembrare tutto così dannatamente insensato: cosa c’è che non va nella mia vita da farmi sentire in questo modo? Cosa mi rende così danneggiata nel profondo? Se avessi una risposta avrei svoltato, non solo a livello personale eh, sarei a dir poco milionaria perchè, non che questo mi risollevi in qualche modo, l’ansia è un mostro contro cui troppe persone si ritrovano a combattere al giorno d’oggi.

È’ un qualcosa che ti logora dall’interno, arriva all’improvviso come un temporale in una bella giornata e spegne il sole che hai dentro, lo annienta trascinandoti lentamente in un limbo in cui continui ad annaspare cercando di ricordare come si faccia anche solo a respirare.

Semplicemente sto lottando contro me stessa.

Annunci

8 thoughts on “30 Days Writing Challenge – 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...