Pensieri Sparsi

A forza di dire #MaiUnaGioia…


…qui si sta inziando a dimenticare come sia viverne una. E questa cosa non va bene neanche un pochino eh. 

Siamo così abituati a piangerci addosso che, quando finalmente arriva una gioia anche per noi, non riusciamo a non provare paura.

So bene che sto generalizzando E molti di voi, leggendo queste mie parole, potrebbero storcere il naso eppure, in maniera apertamente provocatoria, vi sfido ad affermare il contrario di quanto appena detto.


Che la felicità faccia, in realtà, molto spavento non è tutta questa grande scoperta. Sia chiaro tutti vogliamo essere felici, lo desideriamo ad ogni stella cadente vista, ad ogni candelina spenta e ad ogni palloncino lasciato volare verso il cielo, lo chiediamo a Dio, Buddha e addirittura a Babbo Natale che hai visto mai potrebbe infilare un sacco stracolmo di felicità giusto giù per il nostro camino. Poco importa se il camino magari neanche lo teniamo, in fin dei conti se dovesse arrivare tutta questa felicità agognata vogliamo proprio stare a badare alla forma?

Il punto è che a volte questa gioia tanto attesa arriva, a volte è piccola piccola, altre un pò meno, e a quel punto scatta il panico.

Oddio, una gioia? Ma io non sono abituato; non sono in grado di gestirla!

Come ci si comporta in questi casi?

Beh, se se siete me probabilmente facendovi venire un pò di gastrite nervosa iniziando a guardare tutto il mondo con occhi pieni di sospetto perchè, non prendiamoci in giro, ogni gioia ha il suo prezzo e, conseguenza logica, più grande è la gioia più grande sarà il conto che il karma verrà a riscuotere. 

Se siete più furbi, e io ve lo auguro, probabilmente ve ne fregerete di tutte le paranoie che vi riempiono la testa e, fanculo tutto, quella gioia la stringerete con forza, la proteggerete e la difenderete con decisione e tenerezza. È’ la vostra gioia e nessuno deve anche solo pensare di potervela portare via.

Nel dubbio: voi siete sicuri che non siano previsti schianti di asteroidi nei prossimi mesi? Giusto?