Pensieri Sparsi

September is coming.


Mi sento quasi un estranea ad entrare qui dentro dopo così tanto tempo; potrei nascondermi affermando di essermi presa una meritatissima pausa estiva dal blog ma sarebbe una menzogna. Passare dal bisogno spasmodico di dare voce ai propri pensieri, fissarli nero su bianco come se fosse indispensabili non perderli nel vortice del tempo, al rifuggire stancamente da questo spazio per non dovermi ritrovare a tu per tu con i miei pensieri.
tumblr_n1gcbgtjvw1t1ybuvo1_500

Sarà colpa dell’aria di Settembre che già mi riempie i polmoni; o forse, più semplicemente, della malinconia che accompagna puntulamente la fine delle vacanze [soprattutto dopo un viaggio favoloso come quello che ho fatto io questa estate]; sarà colpa dei pensieri che si affollano nella testa facendo a cazzotti tra loro lasciandomi esausta e malconcia ogni qual volta provo a fermarne anche solo uno; sarà colpa della consapevolezza di essere troppo ordinaria e inquadrata per fare una pazzia ma troppo fuori dalle righe per vivere bene nella normalità che accompagna i miei giorni.

tumblr_o0yq75fsnh1uivy3ko1_500

Sarà colpa di tutto ciò che mi circonda, o forse, per quanto sia più difficile ammetterlo, potrebbe essere semplicemente colpa mia questo mood in cui mi ritrovo a naufragare dal momento in cui ho poggiato nuovamente piede in Italia.

giphy3

Sarà settembre.

Ne sono certa.

Annunci

5 thoughts on “September is coming.

  1. Stare lontani tanto dal proprio luogo e/o casa fa uno strano effetto. Poi se si ritorna a fine estate tutto sembra diverso ma identico e non sai come sentirti, forse sei semplicemente cambiata un po’.

    Mi piace

  2. Mi piace moltissimo l’immagine dell’interruttore. Sono d’accordo con Samanta, forse ci sono momenti in cui queste sensazioni si provano comunque, ma un viaggio, specie se importante, difficilmente ti lascia proprio uguale a prima. Siamo tutti un po’ contraddittori e d’altra parte penso sia normale che ci siano dei momenti in cui si ha più bisogno di esprimere i propri pensieri, altri in cui vanno un po’ riordinati (e scrivere può servire anche a questo, ma non è l’unica strada). Penso che cambiamenti e contraddizioni vadano un po’ “accolti”, “coccolati”, anche quelli che poi si pensa di non voler accettare, quando un pensiero ci riguarda ed è comunque nostro, anche per respingerlo bisogna farlo con grazia 🙂

    Mi piace

  3. Mi piace moltissimo l’immagine dell’interruttore. Sono d’accordo con Samanta, forse ci sono momenti in cui queste sensazioni si provano comunque, ma un viaggio, specie se importante, difficilmente ti lascia proprio uguale a prima. Siamo tutti un po’ contraddittori e d’altra parte penso sia normale che ci siano dei momenti in cui si ha più bisogno di esprimere i propri pensieri, altri in cui vanno un po’ riordinati (e scrivere può servire anche a questo, ma non è l’unica strada). Penso che cambiamenti e contraddizioni vadano un po’ “accolti”, “coccolati”, anche quelli che poi si pensa di non voler accettare, quando un pensiero ci riguarda ed è comunque nostro, anche per respingerlo bisogna farlo con grazia 🙂
    Un saluto
    Alexandra

    Mi piace

  4. Anche a me apparttiene questa malinconia di fine estate. Sembra quasi che quello che era da compiersi si è compiuto e ..ora siamo ai saluti..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...