Pensieri Sparsi

Miss you more.


Ci sono giornate strane, quelle che iniziano con un piccolo bagno di pioggia e troppi km da macinare, come se per sbaglio ti avessero trasformato in una pallina da flipper costretta ad essere sballottolata tra un cosettino per accumulare punti; giornate in cui arrivi ad ora di pranzo già stanca con l’unico desiderio di arrivare alle 18 e mettere fine all’ultima giornata lavorativa della settimana. 

 Ci sono giornate in cui ti rendi conto di aver, forse, finalmente deciso cosa fare da grande dopo aver tanto faticato; giornate in cui finisci per dare un senso a quel percorso che avevi iniziato e terminato ma a cui non riuscivi a dare una vera e propria direzione. Giornate in cui quel titolo tanto desiderato da ragazzina è decisamente più tuo [e forse adesso ti farà meno ridere quando gli altri te lo attribuiranno]. 

 Ci sono giornate in cui ti senti grande ma poi arrivano tweet del genere e ti ricordi che sei sempre una ragazzina, la sua ragazzina. 

 Ci sono giornate che… è decisamente venerdì! ✌🏻️