Parole e Storie · Pensieri Sparsi

Eclisse: gratis per un giorno!


E’ passato un bel pò da quando il mio racconto ha visto la luce su Amazon; da quando, un pò per gioco un pò per fantasia, mi sono sentita una scrittrice; da quando mi sono lasciata cullare dalla dolce sensazione di orgoglio che mi ha pervaso ad ogni vendita del mio piccolino.

tumblr_mkvugant1e1rdoy9ao1_500
Visto che tra poche ore invecchio di un anno: auguri a me ed un regalo per chi ancora non ha letto la storia di Chris e Desy: solo per martedì 1 marzo sarà possibile scaricare gratuitamente Eclisse da Amazon.

61GuvcJw80L._SL1024_

Insomma, se non lo avete ancora letto quale occasione migliore per farlo???

 

Pensieri Sparsi

Oggi non si parla d’altro…


…e potrei mai non dire la mia anche io?

  
Finalmente Leonardo ce l’ha fatta a portarsi a casa la statuetta d’oro, possiamo dire addio a tutti i memè che lo riguardano e l’aggettivo dicaprioso ha già smesso di avere senso di esistere. Oggi quella statuetta d’oro l’hanno sentita propria un pó tutti; non ho mai visto così tante foto di Leo dai tempi di Titanic.

 

Personalmente non riesco a fare a meno di invidiare e venerare la sua amicizia con Kate Winslet. Avrà pure finalmente vinto un’Oscar, ma foto del genere ti raccontano di quanto quest’uomo abbia vinto nella vita. ❤️

Pensieri Sparsi

E’ sempre stato così breve il weekend?


Non vorrei far presente che anche questa domenica è ormai agli sgoccioli, mai oserei ricordarvi già da adesso che domani è quel nefasto giorno che porta il nome di lunedì né vorrei io stessa iniziare a pensare già da questo momento che tragedie porterà con te la giornata di domani…ma come faccio a non farlo?

tumblr_lib5sskmzo1qh7l8yo1_400

Non riesco a capire come sia possibile che sia già domenica sera, fisso l’orologio e mi domando: cosa diavolo ho fatto in questi due giorni?
Sicuramente neanche la metà delle cose che mi ero ripromessa di fare: ho ancora 1200 serieTv arretrate in attesa di essere recuperate, vestiti impilati sulla sedia che chiedono a gran voce di essere riposti, parole che vagano nomadi nella mia testa che vorrebbero essere fissate sullo schermo del computer, canzoni sul lettore mp3 da riordinare, scarpe da riporre e negozi che avrei voluto visitare.

anigif_enhanced-buzz-6459-1373381203-25

Il tapis roulant mi fissa con disappunto per l’ennesimo appuntamento mancato mentre continuo a rimpinzarmi di caramelle gommose raccontandomi che ho bisogno di zucchero in mancanza d’amore.
Il rumore del vento, che impazza dal pomeriggio, riecheggia nell’aria coprendo il rumore di sottofondo della televisione distrattamente accesa.
Tutto sembra immobile, tutto sembra in attesa.

654631

E domani è già lunedì.

Mondo Tag · Pensieri Sparsi

Dragon’s Loyalty Award


Ci metto un pochino ormai, ma prima o poi rispondo ai tag nei quali vengo menzionata; abbiate pazienza, so che ne serve un bel pò con me.
Iniziamo con un ringraziamento doveroso a Piero per avermi nominata in questo e per l’ assoluta gentilezza che dimostra in ogni commento, grazie di cuore.

200_s

Le regole del tag sono le seguenti:
1. inserire il logo del Premio
2. ringraziare il Blog che ti ha nominato
3. nominare altri 15 blog e avvisali
4. racconta sette cose su di te

Partiamo con le sette cose su di me [oddio credevo sarebbe stato più semplice trovarle eh]:
1. sono estremamente golosa di caramelle; ovviamente le mie preferite sono fuori produzione in Italia e, quindi, ne faccio scorta quando sono all’estero e mi godo la generosità delle mie amiche che, da ogni viaggio, non mancano di riempirmi di dolci sorprese. Amo le mie amiche che mi assecondano nelle mie ossessioni.

2. non posso immaginare di restare senza Burrocacao, ne ho una vera e propria ossessione che mi rende esattamente una psicopatica sull’argomento. Non esco mai di casa senza averne un paio in borsa e, soprattutto, non riesco ad addormentarmi senza averne passato uno strato sulle labbra.

3. ho una brutto rapporto con lo scorrere del tempo. Tendenzialmente sempre in ritardo, detesto essere in anticipo ed essere costretta ad aspettare impazientemente [tranquilli, non accade praticamente mai]. Detesto rendermi conto del tempo sprecato, mi ansia da morire, come se stessi perdendo qualcosa di essenziale nella mia vita.

4. ho un pessimo carattere, non ci sono parole differenti per descriverlo. Sono estremamente irascibile, mi irrito davvero con molto poco e, assolutamente, non riesco a nascondere quello che mi passa per la testa facendo del sarcasmo la mia seconda lingua.

5. parlo troppo sia dal vivo che a telefono; mi rintano nei silenzi solo quando sto male e ho bisogno di non avere contatti con il mondo. I silenzi mi fanno paura.

6. ho un terribile problema con alcune tipologie di suoni che mi urtano il sistema mentale rischiando di mandarmi al manicomio. Odio chi fa rumore quando mangia o deglutisce, odio il rumore schifoso di chi tira su con il naso, odio i ticchettii continui, odio alcune tipologie di voci soprattutto al mattino; ho bisogno di ricordarmi che l’omicidio è reato per evitare di fare danni al suono di codesti rumori molesti.

7. sono innamorata di Nick Carter; ma questo credo che lo abbiate capito anche da soli ormai e non vedo l’ora di lasciargli nuovamente il marchio del mio rossetto rosso sulla guancia.

E adesso tocca a voi:

  1. Pensieri di una lupa solitaria;
  2. ChiaraChiarissima;
  3. Iris & Periplo;
  4. La pulciona vagabonda;
  5. La ragazza con i capelli verdi;
  6. Cix79;
  7. Summoned Dream;
  8. esetidicessiche;
  9. la ragazza dal cuore di ghiaccio;
  10. Diario di una nerd NON superstar;
  11. PresaBlu;
  12. Confusamente;
  13. Demonio;
  14. Girlfrzz;
  15. La Strega.

 

Buona domenica.

Pensieri Random di una 15enne · Pensieri Sparsi

18 anni d’amore


Warning: questo post contiene un elevato tasso zuccheroso, la lettura di questa vera e propria dichiarazione d’amore di una non più ragazzina dal cuore da quindicenne potrebbe urtare il vostro intelletto e provocarvi un elevato picco glicemico. 

wen_sum1_notices_you_talking_to_yourself-25864

Oddio, l’ennesimo post su una boyband; ma non parlava d’altro questo blog?
Forse si, forse no…a chi importa? Questo è lo spazio e il tempo in cui i miei pensieri vengono imbrigliati, il mio punto di vista su ciò che mi circonda, piccoli frammenti della mia vita e se la mia vita è così profondamente legata a 5 ragazzotti dal sangue a stelle e strisce non ho alcuna intenzione di farmene una colpa!

paola-cortellesi-sticazzi-quindi-gif

Sarà che ho cambiato lavoro da poco, ho cambiato di colpo orari e abitudini, ho perso parte del tempo che dedicavo alla me adolescente per lasciare che la me adulta si adeguasse al nuovo schema della vita; sarà la paura di crescere che mi porge la mano quando le responsabilità bussano alla mia porta; sarà l’istinto di scappare sull’isola che non c’è insieme a Peter Pan; forse sarà semplicemente nostalgica malinconia ma in questo giorno non posso non abbandonarmi alla dolce sensazione di sicurezza che mi regalano i miei ricordi.

tumblr_mj8jd3f4ud1s6zj2eo1_500

Avevo 13 anni, era il 26 Febbraio del 1998 ed ero a cena; nulla di diverso dal solito, nessuno strano presagio che mi informasse che da quella sera la mia vita sarebbe cambiata per sempre. C’era Sanremo in TV, mi ha sempre annoiato a morte eppure quando all’annuncio degli ospiti fatto da Raimondo Vianello mio padre aveva osato cambiare canale gli avevo cordialmente chiesto di non farlo:
“Voglio vedere che faccia hanno questi cretini per cui tutte le mie amiche a scuola impazziscono! Sono rincretinite, non parlano d’altro!”

14561829964239-anigif_enhanced-buzz-12879-1373751489-27

Ho sempre creduto nel Karma e, deduco senza alcuna ironia, che quella sera tutte le prese in giro verso quelle ragazzine fissate per l’impossibile mi si siano rivoltate contro.
Avevo sentito parlare di quel gruppo musicale probabilmente da Raimondo e tutto il mondo, ne conoscevo le movenze ed i nomi, ero a conoscenza addirittura dei problemi cardiaci di uno di loro ma non avevo assolutamente mai avuto la curiosità di vedere né di che faccia avessero questi tizi che avevano rubato la sanità mentale alle mie amiche né di ascoltare che musica facessero. Presuntuosa e fastidiosa li avevo etichettati come roba inutile per ragazzine. Fino a quella sera.

tumblr_m8kow16xoc1rcam84o1_500-loser_zps59c509d5

Non so bene spiegare cosa sia successo, mai mi sono posta realmente il problema a dirla tutta. E’ stata magia, uno strano sortilegio che mi ha ipnotizzato alla Tv sulle note di quella canzone che profumava di casa, un profumo che avrei imparato presto a riconoscere. Sarebbe tenero, e perché no anche romantico, dire che in quei pochi minuti mi avevano colpito i suoi occhi azzurri, il suo caschetto dorato o la sua bocca a cuore; raccontare di come fossi rimasta folgorata dal suo sguardo o dal modo in cui la lingua accarezzava le labbra ogni tre parole pronunciate.

tumblr_m4nxtd3kkk1ror986

La verità è che quella sera ero rimasta affascinata dall’aria di porello disadattato che, tra i cinque, aveva il biondino; quell’espressione da cucciolo smarrito tendenzialmente sfigato che, sin da subito, la mia mente aveva associato al suo nome. La mia mente aveva iniziato a tessere la sua storia di povero disagiato facendo di me l’unica eroina in grado di salvarlo dalla cattiveria del mondo [ho sempre avuto una fervida immaginazione, non posso negarlo].

13

Avevo 13 anni e non riuscivo a dare un nome a quella sensazione di calore che avevo sentito dentro nel fissare la sua immagine alla Tv, a quella voglia di conoscere tutto di quel biondino dai tratti femminei, a quella voglia di averlo nella mia vita come se fosse la cosa più naturale del mondo; non potevo sapere che quei pochi minuti dinanzi ad un televisore avrebbero condizionato in maniera così radicale la mia vita.

635823563019099135959214887_aukwpsz

Sono passati 18 anni da quella sera e, per quanto mi sforzi, non riesco a ricordare come fosse la mia vita prima di allora; come riuscissi a vivere senza il mio pensiero felice a tenermi compagnia; non riesco a capacitarmi di come il tempo sia trascorso, di quanto connessa sia stata la mia vita con quella di cinque perfetti sconosciuti che me l’hanno salvata più volte senza averne coscienza alcuna.
Solo chi si è perso, perso per davvero, può comprendere quanto calore possa dare il sentirsi a casa, quanta dolcezza possano regalare quelle note di una familiare spensieratezza.
Solo chi ha temuto di non ritrovarsi può capire quanto un sorriso familiare possa scaldare il cuore facendo riaffiorare emozioni che credevi sopite.

f05c486083b6fad0ad81edd5f01d5446

Si dice che la musica salvi le persone, le guarisce con delicatezza, le prende per mano e le accompagna fuori dall’oblio. Per me è stato così! Ero persa e non lo sono più, avevo bisogno di un appiglio per ricominciare a parlare con la Vera me stessa e sono ripartita dall’unica cosa che mi ricordava chi fossi, quella passione che fosse mia e soltanto mia; avevo bisogno di credere che la felicità potesse essere facile ed effimera.

jared-padalecki-sam-winchester-supernatural-gif-happy-birthday-i-feel-good

Non chiedetemi come sia accaduto!
Non li incontrerai mai. Mi dicevano; ed io sono passata dal collezionare loro fotografie a collezionare fotografie con loro, a nutrire la mia anima di quei fuggenti attimi di felicità che solo un grande sogno può donare.

IMG_8950

Per gli altri saranno sempre i Backstreet Boys, per me sono Nick, Brian, Alex, Kevin e Howie. Cinque amici un pó lontani nel cui abbraccio adoro perdermi come fosse la cosa più naturale del mondo .

8398761

Perché quando dopo 18 anni ancora ti batte il cuore
come quando ne avevi 13 non può che essere amore:
Un eterno amore!

 

 

Pensieri Sparsi

Sia benedetto l’inventore del make up!


Perché quando ti svegli come se avessi preso parte ad un apocalisse di Zombie che hanno scelto unanimemente di eleggerti loro leader c’è bisogno di correre ai ripari, e anche con una certa urgenza oserei dire.

tumblr_mo8rcyqfe91qd7kfdo1_400

Sarebbe tenero raccontarvi di quanto sia stata affascinata da rossetti e pennelli sin da quando non ero ancora capace ad allacciarmi le scarpe, di come frugassi curiosa tra i trucchi di mia madre, di come pasticciassi con i suoi ombretti colorandomi  la faccia come un buffissimo clown. Sarebbe una terribile menzogna, e a me mentire non piace!

tumblr_inline_ng33l7q0h11rnrx9z

La verità è che ho iniziato ad approcciarmi al trucco quando ormai ero una ragazzina, quando ho smesso di giocare con i maschietti e ho iniziato a desiderare mi vedessero qualcosa in più che un compagno di giochi.

madonna5-0

Un filo sbiadito di matita e un leggero velo di ombretto color pastello era tutto quello che mi concedevo, il tutto condito con un lieve tocco di gloss che durava giusto il tempo di mettere piede fuori casa. Non avevo mai desiderato sentirmi grande e decisamente non posso affermare che amassi sporcarmi il viso con quella roba in quel periodo; non smetterò mai di sconvolgermi di quanto io sia cambiata con il tempo, di come mi sia trasformata in una persona estremamente differente soprattutto in questi ultimi anni.

mean-girls-gif-regina-george-rachel-mcadams-whatever-im-getting-cheese-fries

Prima o poi vi racconterò di come il mio rossetto rosso sia divenuto un marchio di fabbrica per me, di come sia diventano l’inconfondibile segno della mia presenza, di quanto sia parte di me, di come sia impensabile ormai farne a meno.

IMG_8492.JPG

Prima o poi…

Pensieri Random di una 15enne · Pensieri Sparsi

Nonostante tutto…


Nonostante oggi sia lunedì, nonostante il traffico del mattino che mi ha fatto fare tardi costandomi il primo rimprovero a lavoro, nonostante quasi non ricordo di aver pranzato, nonostante le risposte non ricevute e le mille mila fotocopie fatte oggi, nonostante mi sia sentita un Minions per tutto il giorno, nonostante il traffico che ha tardato il mio ritorno a casa… 

…nonostante tutto, mentre mi godo le coccole del mio aMicio e la morbidezza del mio letto, mi perdo nella malinconia dei ricordi.

 Posso tornare a due anni fa? Puoi prendermi di nuovo in braccio? Non chiedo mica la luna!