Pensieri Sparsi

Yaaay day!


Oggi è il mio Yaaay day.
Doveva esserlo ieri, in realtà, ma, tra il mal di testa che mi ha messo ko e la simpaticissima botta di ansia inspiegata che mi ha attanagliato lo stomaco ieri pomeriggio, tanto Yaaay ieri non mi ci sono sentita; motivo per cui, invece di lasciar perdere e comportarmi da persona normale, ho deciso di posticiparlo ad oggi perché un giorno del genere non poteva assolutamente essere sprecato.

Credo che tutti abbiamo bisogno di uno Yaaay day quando, finalmente, qualcosa va esattamente come doveva andare, quando, nonostante le difficoltà, riusciamo a vedere la luce alla fine del tunnel in cui avevamo preso la residenza, quel tunnel che avevamo iniziato ad arredare perdendo ogni speranza di uscirne [avevo scelto delle tende che erano la fine del mondo, quasi mi spiace buttarle via]. Tutti abbiamo bisogno di uno Yaaay day per tenere bene a mente che, prima o poi, tutto va come deve andare e che, anche se il mondo di certo non si ferma per farci i complimenti, nulla ci impedisce di autocelebrarci, nulla ci vieta di guardarci allo specchio con aria soddisfatta e ripeterci ad alta voce Sei stata brava.

Il mio Yaaay day mi ricorda esattamente questo: non importa quanto ti sembri di non farcela, quanto gli altri possano credere che, persa nel tuo Paese delle Meraviglie, non hai le carte giuste per cavartela da sola, quanto incapace tu possa arrivare a sentirti…dietro la tua espressione svampita e i tuoi occhiali da nerd devi ricordarti che esiste una Supergirl.
Ok, guardo troppi telefilm e iniziare a recensire proprio Supergirl deve avermi montato la testa, ma la verità, se  mi soffermo a pensarci, è davvero questa; certo non posso volare e, con la mia forza, a stento riesco ad aprire una bottiglia d’acqua ma, per quanto possa lagnarmi e sentirmi abbattuta, sono una che non si arrende alle prime difficoltà. Yaaay.

Non ho ancora brindato in questo mio Yaaay day, farlo prima di ora di pranzo non mi suonava tanto come celebrativo, ma ho intenzione di farlo; me lo sono meritata. E me lo merito ogni giorno in cui cerco di capire se il lavoro che ho scelto di fare sia quello giusto per me, me lo merito ogni volta in cui mi sento dannatamente fuori luogo, quando devo alzare la voce solo per avere attenzione, quando devo specificare chi è il responsabile solo perché fisicamente sembro appena uscita da scuola. Me lo merito quando tiro fuori l’amuchina dal mio bauletto e tutti mi fissano come se fossi un alieno, quando parlo con convinzione di cose di cui non ho la benché minima conoscenza, quando ottengo risultati per cui nessuno mi dice brava.

Me lo merito perché non so cosa voglio fare da grande,
ma nel mentre sono brava in quello che sto facendo.

Annunci

26 thoughts on “Yaaay day!

  1. Da quando ti seguo, non mi annoio di certo! Mi piace il tuo yayaday! ti dirò… quasi quasi, mi voglio celebrare anche io! Sto diventando una super girl e che cavolo! Riesco pure a sollevare due casse d’acqua!AHAHAH!Sto facendo di tutto e di più per migliorare la mia vita. E si. Abbiamo il sacrosanto diritto ad un yayayayayayaydayyyyyyyy!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...