Pensieri Sparsi

Auguri, Nonni.


Quando ero bambina io, non esisteva la Festa dei Nonni; mia madre mi ha insegnato a fare loro gli auguri alla Festa della Mamma e a quella del Papà perché, in fin dei conti, sin da quando sono venuta al mondo, li ho visti come dei genitori solo un pò più vecchi; quelli che mi perdonavano qualche marachella di troppo, quelli da cui correvo piangendo quando mamma e papà non me la davano vinta.

Sono stata una bambina fortunata e non posso che essere felice nel raccontarlo: ad accogliere la mia nascita c’erano tutti e quattro i miei nonni; mia mamma ancora mi racconta di come l’infermiera ha rimproverato mia nonna che la ricercava per tutto il reparto per la sua troppa ansia del mio arrivo. Sono stata la prima nipotina e la più piccola per un pò, quella dalla chiacchiera facile e i baci complicati, quella frignona e arrogante, quella cocciuta e difficile, quella con la valigia sempre in mano e le amiche sempre troppo lontane, quella dalle lacrime troppo facili e i sentimenti troppo nascosti.

Sono stata quella a cui il nonno ha prestato il suo gioiellino di macchina, nonostante la sua tremenda gelosia, e per poco non gli ha spaccato uno specchietto, quella che non mangiava altro se non il gelato della nonna perchè era il più buono del mondo, quella che voleva cucire e creare cosa come la nonna, quella che voleva gestire le cose come faceva il nonno., perchè nessuno poteva fregarlo.

Sono stata fortunata, i miei nonni mi hanno accompagnato per gran parte della mia vita.
Sono fortunata perchè almeno due di loro ancora mi tengono per mano come se fossi la loro bambina, anche se lo vedo dai loro occhi che sanno che ormai sono donna, lo sento dai loro abbracci che sanno che il tempo sta passando troppo velocemente e di traguardi da raggiungere ne ho ancora troppi.

Sono fortunata, e sapete perchè? Io sono quella che al mattino spesso prende il caffè con la nonna spiegandole come utilizzare il tablet per prendere Facebook o cercare le ricette su YouTube, quella che le mostra i video di Dancing with the stars per commentare insieme a lei le performance, quella a cui racconta cosa ha letto su Nick Carter sul televideo mentre cercava di non leggere le cose brutte della guerra, perchè quelle fanno paura. Sono quella a cui la nonna non dice mai che la gonna è troppo corta perchè se non te le metti tu queste cose, chi le mette?
Sono quella che se manca anche per un solo giorno da casa riceve la telefonata della nonna che vuole dirle Mi manchi, senza di te c’è silenzio.

Sono quella che litiga con il nonno su quello che deve mangiare il cane ma che poi lo fotografa mentre le lava la macchina perchè sono troppo pigra e lui di vederla così zozza proprio non ne può più; quella che lo difende all’ennesima mancanza ma lo rimprovera per il troppo cibo, sono quella dell’importante è che stai bene, a nonno.

Io di mia nonna, quella cui da bambina rubavo le caramelle, porto il nome [anche sa da piccola odiavo il vezzeggiativo dialettale con cui chiamavano lei e prendevano in giro me]; lei adorava il rossetto rosso quasi quanto lo adoro io, era precisa e pignola quanto lo sono io.
Stamane le ho portato delle orchidee per farle gli auguri e nell’aria, tra pioggia e tristezza, riecheggiavano le ultime parole che ha rivolto a me: la nonna ti vuole bene.

Ai miei nonni che mi guardano dal Paradiso
e a quelli che mi sopportano con amore da qua giù:
semplicemente vi amo.
Auguri.

Annunci

13 thoughts on “Auguri, Nonni.

  1. non ho parole da aggiungere…ma sei fortunata ,io queste cose non le ho mai vissute ne con i nonni ne con i miei genitori…auguri a tutti i nonni in gamba comunque!!

    Liked by 1 persona

  2. Proprio bello questo post, pieno di affetto e di attenzione, si vede che ti hanno dato tanto e sicuramente è una fortuna, ma la fortuna più grande è quella di essere capaci di rendersene conto e di apprezzarlo!
    Un saluto (e grazie del passaggio)
    Alexandra

    Liked by 1 persona

  3. Bel post. Io purtroppo i nonni non li ho mai conosciuti. L’ultima nonna rimasta è morta quando avevo solo sei mesi però è stata lei che ha intuito il mio problema al braccio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...