Pensieri Sparsi

I can fly…


Ho sempre voluto essere come Peter Pan, non che mi importasse vivere sull’isola che non c’è e restare bambina per sempre, sia chiaro, vivere come una scappata di casa su un albero non ha sfiorato neanche lontanamente i miei desideri di bambina, ho sempre preferito immaginarmi principessa proprietaria di una fantastico ed immenso castello pieno di servitori strani come i personaggi incantati della Bella e la Bestia al fianco di un principe, bello ma possibilmente con l’espressione meno ebete di quelli della Disney, pronto ad esaudire ogni mio desiderio e accontentare ogni mio capriccio…ma sto tergiversando.

La verità è che ho sempre desiderato volare, ho sempre bramato la polvere di fata che, con un pensiero felice, mi avrebbe fatto volare; certo crescendo, magari, trovare il pensiero felice giusto per volare sarebbe stato più complicato, ma non impossibile.
Avrei risparmiato centinaia di euro in biglietti aerei con un po’ di quella polverina magica, a pensarci bene; l’immagine mentale del nuovo posto che avrei raggiunto, forse, sarebbe stato il mio pensiero felice, il mio biglietto per la libertà.

E’ per questo motivo che, ogni volta che ne ho la possibilità, stacco i piedi da terra per una manciata di minuti e mi concentro sul rilassante silenzio che mi avvolge a circa 30 metri da terra, fisso l’orizzonte dove mare e cielo si baciano tra i luccichii del sole e e mi lascio cullare dal vento che fa vibrare i miei capelli nell’aria.

Adoro il momento in cui salgo sulla barca che mi condurrà al largo, la fase di vestizione con giubbotto e imbragatura, il vedere il paracadute gonfiarsi in attesa di esserci agganciata; adoro la sensazione di leggerezza che provo quando i miei piedi lentamente si staccano dalla pedana della barca e dondolano nel vuoto che, progressivamente, osservo crescere sotto di me. Adoro guardare in basso ed osservare il mare allontanarsi da me e la barca divenire sempre più piccina, ascoltare i rumori attenuarsi lentamente fino, quasi, a scomparire lasciandomi da sola con lo stridore delle corde e il fruscio del vento Amo quella sensazione di pace che riempie i miei polmoni.

20150813_111133-01

Anche quest’anno mi sono concessa il mio momento di relax assoluto…
e ne sono felice.

Annunci

3 thoughts on “I can fly…

  1. Quando hai parlato della barca per un momento ho pensato che volessi fare la sub, poi …lo sai che è complicato per me che vivo in pianura!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...