Pensieri Sparsi

Basta poco!


Le domeniche in pigiama, o pantaloncini e canotta che di questo periodo è uguale, sono piacevoli quando fuori piove e fa freddo, quando la sola idea di indossare vestiti veri e tornare donna stanca a tal punto le nostre membra da farci rinunciare anche solo a prendere in considerazione l’idea; quando però il sole splende in cielo e l’eco di allegre giornate estive risuona nella tua mente il restare chiusa in casa ha un solo nome: spreco.

Il fatto di aver sprecato la mia domenica mi ha sicuramente reso poco carina oggi, oserei dire che se Satana avesse una figlia probabilmente avrebbe il mio nome in giornate come quella che, finalmente, sta volgendo al termine; l’idea che domani sia lunedì, in realtà, non credo mi consoli più di tanto anzi, adesso che mi ci soffermo a pensarci, mi confonde ulteriormente: meglio vedere questa giornata inutile volgere al termine o accettare la sicuramente terribile giornata che si presenterà domani?
Non provate a rispondere, la vostra risposta sarà comunque quella sbagliata!

Nei giorni così mi rendo conto che non sia felice starmi vicino, eppure basta così poco: una chiacchierata leggera, discorsi deliranti al limite della decenza, doppi sensi come se non ci fosse un domani, ricordi di viaggi e tanta voglia di partire per una nuova avventura. Basta poco per sentirsi vicine anche a kilometri di distanza, per estorcere un sorriso nonostante la nuvola nera che minaccia tempesta sopra la mia testa. Basta poco per esserci. Ritrovarsi a parlare in una chat come se fossimo sedute al tavolino di un bar, con il nostro drink tra le mani e la leggerezza del pensiero che disegna un sorriso sul nostro viso. Basta poco per mancarsi e sperare che il tempo scorra veloce per perdersi nuovamente nella tenerezza di un abbraccio, per essere nuovamente noi.

Grazie amiche mie.
Vi voglio bene.

Annunci

2 thoughts on “Basta poco!

  1. Non credo sia stato uno spreco, perché non esiste (anche se la massa non è d’accordo…) un modo univoco per stare bene con noi stessi e con gli altri.
    Io, pur con il sole, sono stato in casa, a leggere “Anna Karenina” e scrivere un racconto, per poi dedicarmi a qualche minuto di chat.
    Sarei dovuto andare al mare, tra ragazzini chiassosi e caldo squagliante?
    No, o almeno: no, perché la persona che vorrei avere al mio fianco, non era accanto a me.
    Lasciamo che di “spreco” siano gli opinionisti a parlare, noi facciamo solo quello che ci sentiamo di fare.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...