Pensieri Sparsi

Primo giorno di mare


Dopo aver tediato l’esistenza a destra e a manca per la temutissima prova costume che quest’anno non avevo proprio il coraggio di affrontare, è arrivato il mio temutissimo primo giorno di mare.

Ammetto che il tempo grigio della scorsa settimana aveva confuso le mie ansie da prestazione, facendomi sentire libera di tornare a mangiare patatine anziché concentrarmi sul mio workout quotidiano [vedi Il workout diventa social]; motivo per cui la vigilia del mio debutto tra gli spiaggianti non poteva non assomigliare alla notte prima degli esami di maturità.

Ansia di non essere all’altezza, felicità per quello che verrà dopo.

E cosa si fa la notte prima di un esame? In maniera ossessiva si controlla che tutto sia perfettamente come deve essere, che tutto sia al suo posto, che tutto sia pronto per il maggior sostegno possibile. Non avendo penne e calcolatrici da controllare, forse, è stato tutto più semplice a questo giro:

  • Ceretta perfettamente eseguita ✔
  • Costume che non mi faccia sembrare Peppa Pig pronta a sguazzare nel fango. ✔
  • Infradito poco fighe per non ustionarmi i piedi ✔
  • Telo da mare super colorato che mi aiuti a ritrovare il lettino ogni volta che mi allontano dall’ombrellone evitandomi spiacevoli figure ✔
  • Occhiali da sole per coprire la faccia struccata ✔
  • Pinza o elastico per i capelli per il cespuglio che mi ritrovo in testa ✔
  • Burrocacao per non farmi seccare le labbra manco fossi una dispersa nel deserto ✔
  • Telefono carico, per fare le foto, postarle su facebook e far sapere a tutti che sono al mare ✔
  • Crema protezione 20 per evitare di ustionarmi…..qualcuno l’avrà portata, lo so.

La parte peggiore, forse più del tornare ad indossare il mio bikini, è stata la presa di coscienza del mio colorito bianco cadavere che, lo ammetto non con poco disappunto, poco si sposava con il vestitino giallo canarino che avevo scelto per l’occasione.

Eppure con il primo soffio d’estate rinunciare all’esplosione di colori per me è, a dir poco, impensabile. La sola idea di indossare un colore vivace rallegra la mia anima e fa risplendere la mia pelle [uhmm forse a farla risplendere è il suo pallore, ma sono dettagli]. Insomma, occhiali da sole e borsa da mare alla mano è arrivato il momento di varcare quella linea immaginaria che, finalmente, ci proietterà, anche solo per un giorno, nella nostra estate.

Un solo momento di esitazione, il vento del mare sul  viso e il sole sulla pelle, le risate contagiose della amiche…e poco importa se il mio sedere è poco tonico, se la cena di ieri sera ha chiesto il conto al mio girovita, se risplendo come un vampiro di Twilight al sole e i miei capelli al vento creano forme strane; poco importa se non spalmo la crema abbronzante come le fighe delle pubblicità e le imperfezioni del mio viso senza trucco le noti dalla prima all’ultima. Stendo il mio telo impasticciandomi con la sabbia bollente e osservo il mare, mi lascio cullare dal suono delle onde e dalle risate dei bambini, mi perdo nei discorsi leggeri delle mie amiche e nella musica spagnoleggiante che riecheggia nell’aria.

Sorrido al mare, sorrido alla vita.

Prova costume superata? Chi se ne frega!

Annunci

4 thoughts on “Primo giorno di mare

  1. Causa malessere ho trascorso questo giorno di festa tra il letto e il divano, ma per fortuna ho trovato il tuo blog a farmi compagnia! Ho letto tutti i post e quando sono arrivata all’ultimo mi è dispiaciuto dover interrompere questa piacevolissima lettura.
    Hai un modo di scrivere coinvolgente, scorrevole, ammaliante! Potresti parlare indistintamente dei massimi sistemi o dalla lista della spesa, riusciresti sempre e comunque a renderla interessante! Complimenti!
    Se posso, mi piacerebbe sapere se hai frequentato un corso di scrittura o se studi lettere o giornalismo… spero di non sembrarti troppo ficcanaso!

    Liked by 1 persona

  2. Prima di tutto grazie mille per le tue parole, sono state un raggio di sole in questa giornata un pò grigia [il ritorno a casa mi traumatizza sempre]. E’ il più bel complimento che mi abbiano mai fatto, e non ti nascondo che mi hai emozionato. La verità è che nella vita faccio tutt’altro, o forse sto ancora capendo cosa voglio fare realmente da grande. Non ho mai frequentato corsi di scrittura, anche se per un periodo ho scritto su un quotidiano [per lo più articoli di politica o cronaca bianca], scrivo di getto, seguo l’istinto e lascio fluire le parole…sono loro che fanno tutto, io pigio solo i tasti per assecondarle 😛
    Spero di leggerti di nuovo qui ❤

    Mi piace

  3. Sono contenta di averti rallegrato la giornata 🙂 alla fine è stato uno scambio di emozioni alla pari: tu le hai date a me attraverso la tua scrittura e io le ho date a te con il mio commento di complimenti, più che meritati, visto che si tratta di una dote innata! Non so di cosa ti occupi nella vita, ma cercherei di sfruttare questa dote andando oltre i confini di un blog personale… qualunque sia la tua strada e qualunque cosa fai o deciderai di fare, non dimenticare mai che hai un DONO bellissimo, che ti permette di dare sfogo ai tuoi pensieri in modo che anche chi non è dentro la tua testa possa farne parte al 100%

    Mi piace

  4. Ho un sogno nel cassetto, vedere pubblicato qualcosa di mio. Probabilmente perchè scrivo da quando ero piccolina, da quando in una noiosa giornata al mare avevo deciso di scrivere la mia versione di Alice nel Paese delle Meraviglie. Ti ringrazio ancora per le tue parole, arrivi in un giorno in cui avevo bisogno di sentirmi dire di essere brava in qualcosa, ti auguro una buona guarigione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...