Pensieri Sparsi

Fangirl? Per Sempre.


Fnfsjdfhnhsdfndsifvndllkifjndifndlkfvndkvòlzamfgskgn.

No, non sono impazzita sto fangirlando, ed è una cosa seria.

Ci ho messo un po’ per accettare questa parte di me che stenta a voler crescere, a comprendere che essa potesse convivere con quella parte di me che cerca in tutti i modi di diventare adulta. Ci ho messo un po’ a comprendere che essere una fan girl non è una scelta, è uno stile di vita innato che non si può in alcun modo contrastare. A meno che non si decida di ammazzare per sempre una parte di se stessi, si nasce fangirl, si cresce da fangirl, si vive da fangirl e da fangirl si morirà.

Non è facile spiegare questa filosofia di vita a chi non ha mai vissuto una passione vera, di quelle che ti serrano lo stomaco e ti tengono sveglia la notte, è questo il motivo per cui la fangirl  è destinata ad essere considerata pazza e immatura dai più, ad essere compatita con sguardi di accondiscendenza quando dimostra eccessivo entusiasmo per qualcosa, ad essere additata come una persona triste, priva di una vita reale, bisognosa di aggrapparsi ad un mondo che in realtà esiste solo nella propria testa.

Chi non capisce, giudica. E’ sempre stato così e sempre lo sarà.

Ho smesso di spiegare al mondo cosa si provi ad essere una fangirl, ho smesso di preoccuparmi dei loro giudizi e dei loro sguardi di disapprovazione, ho smesso di dar conto ai loro pensieri dando voce solo alle mie emozioni, gioendo dello stupido sorriso che compare sul mio viso sulle prime note di una canzone, al suono della sua voce, al pensiero di poterlo rivedere un giorno. Ho smesso di sentirmi sbagliata perché troppo grande e ho iniziato a sentirmi grande per esser riuscita a conservare la ragazzina che c’è in me.

Sono una fangirl e, per quanto mi sforzi, non riesco ad immaginare alcun tipo di vita diverso per me.  Sono stata salvata da una canzone quando tutto era diventato nero, quando mi sembrava di affogare e nulla riusciva a tenermi a galla, quando le giornate avevano perso il loro colore e trovare il senso per andare avanti era diventato ogni giorno più difficile. Sono stata salvata sull’orlo del burrone, quando guardare giù non faceva più così paura; quando mi sentivo persa e, guardandomi allo specchio, non mi riconoscevo più.

C’è sempre una canzone, per caso o per fortuna [cit.]

Quella canzone che ti ricorda chi sei e ti suggerisce da dove ricominciare; ti prende per mano e ti riporta sul tuo sentiero, ti apre porte che, per stupidità, avevi chiuso e ti mostra quei sogni che avevi accantonato per pigrizia o superficialità, per sentirti come gli altri e starci stretta. Basta avere il coraggio di dare ascolto a quella canzone, seguire quelle emozioni anche se sembrano sbagliate, incontrare se stessi e riprendere la propria vita in mano con la consapevolezza che, grazie a quella canzone, non saremo mai soli.

Sono una fangirl, e, nonostante non sia più un’adolescente, non me ne vergogno. Ho sempre un motivo per sorridere anche quando la vita, quella vera, a volte non va come vorrei, ho sempre un sogno da accarezzare quando poggio la testa sul cuscino, ho sempre lo stomaco in subbuglio per una foto o un tweet. Vivo di ansia, ma quella delle cose belle perché di quelle non ne avrò mai abbastanza, di sensazioni che solo chi è come me può comprendere, di sorrisi e lacrime. Vivo di astinenze di emozioni e di abbracci che ti tolgono il fiato, di viaggi e Arrivederci che speri non saranno mai un addio.

Vivo di sorelle incontrate in giro per l’Italia, amiche per la vita, compagne di avventure; valige sempre pronte e biglietti da comprare. Vivo di foto e di ricordi, di album fatti di ritagli e frasi scritte con un pennarello per non dimenticare nulla, per non perdere neanche un frammento di tutto quello che si incrocia con la mia vita. Vivo di concerti e transenne schiacciate sullo stomaco, di urla e cuori tremolanti, di lacrime e mancanze. Vivo di voi, vivo di me.

Sono una fangirl e vivo di sogni, non sogno per vivere. E tu ci hai mai provato?

Annunci

11 thoughts on “Fangirl? Per Sempre.

  1. parole sante! se non si è una fangirl non si puo’ capire quello che proviamo! e il fatto di non essere piu’ teenagers è solo un dettaglio! come dico sempre se ci prendiamo troppo sul serio la vita è davvero noiosa! bellissimo post! =)

    Mi piace

  2. Meravigliosa descrizione di una vita fatta di sogni, di ansia, di countdown, di legami, di adrenalina, di attese, di condivisione.. Non la cambierei con niente altro!!
    Adoro questo blog!

    Mi piace

  3. Essenzialmente la verità…. Quella profonda verità. Che in poche possono capire, e come più volte ho detto,grazie a te e alle altre della crew ho ritrovato la voglia di vivermi la MIA PASSIONE nonostante tutto e tutti e soprattutto l’età…. Che si fottano tutti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...