Pensieri Sparsi

Il dramma del cambio di stagione


Ogni anno la stessa storia: il caldo scoppia all’improvviso e il mio armadio non è psicologicamente preparato ad affrontare la metamorfosi a cui dovrà essere sottoposto. La verità è che a non essere pronta sono io, ma, siamo oneste, esistono davvero fans del cambio di stagione? Se la risposta è si, sono sicura che ci sia un girone dell’inferno progettato apposta per loro.

Questa è la parte dell’anno in cui adoro il mio essere shopaholic, la mia ossessione compulsiva per lo shopping mi consente di ignorare il problema cambio di stagione per almeno un paio di settimane, sopravvivendo agli sguardi incattiviti del maglione di lana (che indossavo praticamente fino ad una settimana fa) grazie al conforto nei nuovi che già affollano il mio armadio e che mi fanno scervellare al pensiero di dove diavolo infilerò tutto il resto.

Il cambio di stagione per una donna non è mai un atto meramente meccanico, rappresenta, per lo più, una sorta di inventario, un viaggio alla scoperta di se stessa, la transizione da quello che si era e quello che si sceglierà di essere per la nuova stagione. Per apprestarsi ad eseguire tale rito stagionale serve, oltre ad almeno un’intera giornata libera (nei casi fortunati) e ad un’infinita pazienza, una preparazione psicologica non indifferente. In fin dei conti, quanto può essere pericoloso aprire quel buco nero spazio temporale comunemente chiamato armadio? Non ne avete idea.

Ogni volta si ripete la stessa avvilente storia; tergiverso e procrastino come non ci fosse un domani fino a quando gli stessi maglioni chiedono di essere riposti in luoghi più consoni costringendomi ad affrontare la situazione di petto; ammettendo, sopraffatta da un’avvilente senso di sconfitta, l’inutilità di aver preso due armadi per la risoluzione del problema dovuta al mio continuo rimpiazzarli di roba.

La scena è sempre la stessa, scelgo il giorno destinato alla nefasta operazione  (quasi sempre un sabato per ovvie ragioni) e, dopo essermi concessa un caffè, mi dedico al mio armadio piena di buoni propositi.

  • Punto primo: quest’anno non mi lascerò sopraffare da malinconici ricordi, butterò tutto ciò che non ho utilizzato durante l’inverno e tutto ciò che non utilizzerò durante la prossima estate. Ma siamo oneste, tutte nell’armadio conserviamo quella canotta comprata ai tempi del liceo da cui, anno dopo anno, non riusciamo a separarcene, nonostante siano secoli, ormai, che non la indossiamo neanche per scendere il spiaggia.
  • Punto secondo: non ingannerò me stessa con stupide promesse che mai manterrò; se in quei jeans non sono entrata per un anno intero difficilmente il prossimo anno la situazione del mio girovita cambierà così drasticamente da renderli utilizzabili. Basta illusorie bugie.
  • Punto terzo: riporrò gli indumenti negli scatoloni con un criterio logico che non mi costringa, al prossimo cambio di stagione, ad aprire tutti, e sottolineo tutti, i suddetti scatoloni alla ricerca di un banale cardigan nero. Ordine e logica saranno le parole chiavi quest’anno.
  • Punto quarto: …….. oh a chi prendo in giro, anche quest’anno sarà il solito disastro.

Annunci

3 thoughts on “Il dramma del cambio di stagione

  1. ehehahah mi appresto anch’io, con un ritardo mostruoso persino per me, ad archiviare i maglioni e fare il cambio armadio! E non riesco proprio a separarmi da tutti quei vestitini estivi che travaso nell’armadio primavera dopo primavera…forse quest’anno riuscirò a darci un taglio!

    Mi piace

  2. io ho una scatola di “vestiti per il mare” che puntualmente prendo e poso ogni primavera ma che alla fine finisco per non aprire manco per sbaglio in estate preferendo gli outfit appena comprati….eppure non riesco a decidere di buttarla. #pessimaMe

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...