Pensieri Sparsi

L’imbarazzante momento del lancio del bouquet della sposa


Reduce da un matrimonio, tra la stanchezza delle mie fauci per il troppo mangiare e il dolore dei miei poveri piedi al limite dalla disperazione, mi sono ritrovata ad interrogarmi sul una consolidata tradizione legata all’evento. Oh no, non mi riferisco al lauto pranzo [che nel mio caso aveva il fine sapore dell’infinito], bensì all’aulico momento del lancio del bouquet.

Non sono mai stata una ragazza romantica, brucerò all’inferno per questo me ne rendo conto, ed è proprio per questo motivo che ho sempre trovato interessante questo particolare rito, quel frangente in cui tutte le donne nubili sono invitate a radunarsi alle spalle della sposa per ricevere il propiziatorio bouquet; perché la tradizione vuole che la fanciulla che afferra o viene sfiorata dal bouquet nuziale sarà la prossima ad attraversare la navata in abito bianco.

Spiegatemi bene come funziona: prendo il bouquet…sono favorita nello sposarmi!

Ok, carina come cosa; ma quando ho espresso il desiderio di volerlo fare?

Quanti bouquet devo collezionare prima che il mio principe azzurro si materializzi letteralmente dinanzi ai miei occhi?

Perché conosco gente che ne ha presi un paio nel corso degli anni, ma di un uomo nella propria vita neanche l’ombra. Lo so, probabilmente questa è la zitella acida che è in me a parlare o, forse più semplicemente, è la me estremamente critica a parlare a gran voce; ma ritrovarmi costretta, nonostante le mie reticenze, a contendermi un mazzo di fiori ancora mi provoca l’orticaria.

Perché non importa se la sposa in questione ti eviterebbe come la peste, è nel momento del lancio del bouquet che la sua soave voce rimbomberà per tutta la location invocando il tuo nome a gran voce, invitandonti con fare minaccioso ad unirti alla massa di eterne fidanzate in attesa dell’agognato anello, alle zitelle incallite che credono fermamente al potere propiziatorio del bouquet e qualche bambina che ancora non ha ben capito che quell’oggetto, a quanto pare, sia dotato di poteri magici.

lanciobouquet_consigli

Insomma, non c’è volontà che tenga, se sei nubile e sei ad un matrimonio, a meno che tu non riesca strategicamente a recarti al bagno ad incipriarti il naso in quel momento, tu e il tuo sorriso di circostanza finirete alle spalle della sposa, vi sposterete amalgamandovi alla massa [probabilmente spinte da qualche parente simpaticone che ha intuito le vostre intenzioni di fuga], terrete le braccia tese in attesa di scansarle all’ultimo istante fingendo un crampo….e osserverete, fingendo divertimento, la sposa dilettarsi nelle prove di lancio tra gli Ohhh e gli Uhhh degli invitati e le risatine isteriche di chi quel bouquet lo brama davvero.

Perché, per quanto se ne dica, ogni donna sogna di indossare l’abito bianco e coronare il suo sogno d’amore….e ogni donna presente alla cerimonia lo realizza nell’istante esatto in cui i fiori abbandonano le dita della sposa e volteggiano per un interminabile secondo nell’aria prima  di essere afferrati con bramosia dalla prescelta dal fato [riconoscibile dagli occhi iniettati di sangue e l’espressione truce camuffata da un dolce e ingenuo sorriso].

C’è una sola vincitrice. La buona sorte bacerà soltanto una prescelta, colei che con aria sognante e espressione stupita esclamerà al limite della commozione “Mi è finito tra le mani…oddio…che emozione” nascondendo i suoi più reconditi pensieri.

E’ quello il momento esatto in cui, nella stessa sala, nella mente del poco lontano fidanzato della raggiante vincitrice risuona a gran voce un solo pensiero:

Insomma, quanto amo io andare ai matrimoni.

Annunci

8 thoughts on “L’imbarazzante momento del lancio del bouquet della sposa

  1. Generalmente questo momento tocca fotografarlo e quello che hai descritto è esattamente quello che vedo… ma abbi fede prima o poi farò l’invitata e anche io proverò l’ebrezza di quel momento! Ahahahahaha

    Mi piace

  2. La parte finale mi ha ricordato un ragazzo che conosco! Eravamo al matrimonio di amici, lei finisce col prendere il bouquet e lui “Molla quel coso!” XD XD XD

    Mi piace

  3. La tipa con gli occhi iniettati di sangue che ti scaraventa per aria e non contenta,visto che il bouquet per puro caso finisce comunque nella tua mano, mentre tu in realtà cerchi di cadere in maniera elegante, ti straccia di mano quei fiori disperati…a chi non è mai capitato!?!

    Mi piace

  4. A me è capitata quella che, a differenza mia, ha preso la cosa sul serio e, dopo che il bouquet mi è praticamente arrivato in mano, si è messa a piangere “dopo 19 anni do fidanzamento e tanti bouquet presi, ancora non ho avuto la mia proposta, dovevo prendere il bouquet per averla”. Cara, devo spiegarti che forse non è una questione di bouquet?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...